La norma è contenuta nel decreto-legge sul reclutamento del personale della scuola varato lo scorso 10 ottobre dal Consiglio dei Ministri

Nel decreto-legge "Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti ", approvato dal Consiglio dei Ministri n.8/2019 dello scorso 10 ottobre, è contenuta una norma - articolo 3 comma 3 - che riconosce, fermo restando quanto disposto dall'art. 5 del D.Lvo. 63/2017, la possibilità di prevedere forme di riduzione delle tariffe basate sulla condizione economica delle famiglie.

La norma mette quindi fine alla 'querelle' sollevata in merito dalla pubblicazione della deliberazione 46/2019 della Corte dei Conti Sez. Piemonte, che non riconosceva la condizione di servizio pubblico essenziale al trasporto scolastico.

Il testo dell'art.3 comma 3 DL reclutamento docenti

Fermo restando l'articolo 5 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n.63, la quota di partecipazione diretta dovuta dalle famiglie per l'accesso ai servizi di trasporto degli alunni può essere, in ragione delle condizioni della famiglia e sulla base di delibera motivata, inferiore ai costi sostenuti dall'ente locale per l'erogazione del servizio o anche nulla, purché sia rispettato l'equilibrio di bilancio di cui all'articolo 1, commi da 819 a 826, della legge 30 dicembre 2018, n.145


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.