Le pubbliche amministrazioni possono discostarsi da quanto indicato dall'Anac adottando un atto con adeguata e puntuale motivazione che indichi le ragioni della diversa scelta. Le motivazioni del Consiglio di Stato.

Il Consiglio di Stato ha dato parere favorevole (n. 01903/2016, Adunanza della Commissione Speciale) alle linee guida Anac in materia di appalti sotto soglia del Nuovo Codice dei Contratti (Dlgs n. 50/2016), precisando il loro carattere non vincolante.

 Il chiarimento sulla natura non vincolante delle linee guida arriva nonostante il provvedimento di indirizzo sia esplicitamente previsto dal codice, all'articolo 36, comma 7. Per il Consiglio di Stato, le PA possono comunque discostarsi da quando indicato dall'Anac adottando un «atto che contenga una adeguata e puntuale motivazione, anche a fini di trasparenza, che indichi le ragioni della diversa scelta amministrativa».

 Palazzo Spada ha sollevato qualche obiezione sul rischio di appesantire alcune procedure, soprattutto quelle di importo inferiore ai 40mila euro (piccoli affidamenti), suggerendo invece l'obbligo di motivazione da dare nel caso di appalto riassegnato all'impresa uscente. Inoltre, nel parere si invita ad escludere dagli obblighi di motivazione o da «particolari adempimenti» gli acquisti di modico valore, ad esempio, quelli sotto i 1.000 euro.

 Altre indicazioni rilevanti riguardano gli appalti di lavori di importo compreso tra 150mila e un milione di euro: ribadendo l'obbligo di motivazione a carico delle stazioni appaltanti, si richiama l'attenzione dell'Anac sulla necessita di chiarire quali siano i requisiti di riferimento di cui le SA dovranno tenere conto per l'assegnazione dei lavori di tali importi affidati con la formula della procedura negoziata senza bando.

Approfondisci la materia su Progetto Omnia


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.