I contribuenti che non hanno provveduto alla presentazione - entro il 30 giugno scorso - della dichiarazione IMU e/o TASI per la variazioni intervenute nel 2014, possono sanare la violazione ricorrendo, entro il 28 settembre 2015, allo strumento del ravvedimento operoso.
when your wife cheats wife cheated now what married and wanting to cheat

Le dichiarazioni presentate entro il termine di 90 giorni, infatti, non si considerano omesse e possono godere della sanzione ridotta a 1/10.
Le dichiarazioni presentate oltre il termine del 28 settembre si considerano omesse, ma costituiscono titolo per la riscossione per l’imposta che potrebbe risultare dovuta.
L’istituto del ravvedimento operoso, previsto dall’art. 13, D.Lgs. n. 472/1997, trova applicazione anche in materia di IMU e TASI


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.