Le eventuali sanzioni accessorie legate a una violazione delle norme del Codice della Strada, commessa alla guida di un veicolo che richiede il possesso della patente di servizio, hanno effetto solo sulla patente di servizio. La patente civile potrebbe però essere oggetto di revisione se il comportamento alla guida ha fatto sorgere il dubbio della persistenza dei requisiti psicofisici.

Le infrazioni al Codice della Strada commesse alla guida di un veicolo che impone il possesso di una patente di servizio, sono sanzionate solo su quest'ultima e non sulla patente civile del guidatore.

Nel parere 15 luglio 2015 n. 5181, il ministero dell'Interno sostiene che sulla patente civile potrebbe però essere disposta la revisione ai sensi dell'articolo 128 del Codice della Strada, qualora il comportamento di guida ha fatto sorgere il dubbio della persistenza dei requisiti psicofisici.

Comodo avere quindi la patente di servizio, anche se non necessaria per guidare un mezzo d'istituto.
Anche per la polizia municipale è stato recepito l'istituto con il decreto n. 246/2004 e viene quindi consentito ai vigili di usufruire di una duplice idoneità di guida.


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.