L'Aran ritiene che il compenso vada erogato nei quattro mesi successivi alle consultazioni, anche in via anticipata rispetto all'accredito della retribuzione di risultato come ipotizzato dalla disciplina contrattuale.
your wife cheated on you site i want my wife to cheat on me

Il termine per il pagamento dello straordinario elettorale, imposto ai Comuni dall'articolo 15 del Dl n. 8/1993, è quello dei quattro mesi successivi alle consultazioni visto che le amministrazioni devono rendicontare solo le spese effettivamente sostenute. Pertanto i compensi ai titolari di posizione organizzativa, spiega l'Aran nell'orientamento applicativo RAL_1735, possono essere erogati anche in via anticipata rispetto al pagamento della retribuzione di risultato.

«Diversamente ritenendo, infatti - si legge nel parere -, stante il vincolo legale, si determinerebbe una situazione di sostanziale ed insuperabile impossibilità di rimborso agli enti delle spese per il lavoro straordinario dei titolari di posizione organizzativa, con conseguente impossibilità di pagare a questi ultimi i relativi compensi, nonostante la disciplina contrattuale abbia inteso specificamente riconoscere tale beneficio economico al personale di cui si tratta».


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.