Il MEF sul suo sito anticipa il Decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, emanato d'intesa con la Conferenza Stato-città ed autonomie locali, concernente la riduzione degli obiettivi del patto di stabilità interno per l'anno 2014 dei comuni, in attuazione dell'articolo 1, comma 122, della legge 13 dicembre 2010, n. 220.

la Ragioneria generale dello Stato ha ritenuto utile diffondere il testo del Decreto del Ministro dell'economia e delle finanze del 15 gennaio 2015, n. 1232, concernente la riduzione degli obiettivi del patto di stabilità interno per l'anno 2014 dei comuni, in attuazione dell'articolo 1, comma 122, della legge 13 dicembre 2010, n. 220.

Il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato provvede ad aggiornare i prospetti relativi alla determinazione dell'obiettivo del patto di stabilità interno dei comuni interessati dalla riduzione dell'obiettivo per l'anno 2014.

Nello specifico, il ministero dell'Economia e delle Finanze ha previsto per i Comuni associati rispettosi del patto di stabilità interno 2013 che hanno peggiorato il proprio obiettivo del patto di stabilità interno 2014 per alleggerire gli effetti negativi sull'obiettivo del proprio comune capofila, una riduzione di importo pari al peggioramento sostenuto e indicato nella tabella A allegata al decreto.
Per i comuni interessati da flussi migratori, individuati nell'articolo 7 del Dl n. 119/2014, invece, la riduzione complessiva del patto di stabilità è di importo pari 3.573.967, ripartito per ciascuna amministrazione comunale in proporzione alla dimensione demografica, come indicato nella tabella B allegata.


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.